La Goccia

La Goccia - Milano, Bovisa
Sulla sinistra le strutture del Politecnico, a destra il gasometro e la recinzione dell'area.
Fotografie di Luca Quagliato, testo di Roberto Maggioni
Dove: quartiere Bovisa, Milano.
Quando: 1906/1994
Perchè: la distillazione del gas naturale da combustibili fossili è causa primaria della contaminazione del terreno.
Contaminanti presenti: Arsenico, Cadmio, Piombo, Zinco, Idrocarburi Policiclici Aromatici, BTEX, Policlorobifenili
Stato Attuale: in fase preliminare di bonifica per un primo lotto di 40mila metri quadrati.
Comitati: i lavori di bonifica sono contestati dal comitato “La Goccia” che chiede di mantenere la vegetazione cresciuta negli anni e sperimentare una bonifica “verde” utilizzando piante disinquinanti.

L’area è soprannominata “la goccia” per la forma simile a una goccia che ha sulle mappe. Si tratta di un’area di 420mila metri quadrati nella parte nord-ovest di Milano tra Bovisa e il nuovo Politecnico.

Nel 1906 fu individuata per ospitare attività industriali relative soprattutto alla produzione di gas utile all’illuminazione. Nel 1969 cessò l’attività di distillazione del carbone per essere sostituita dai nuovi combustibili. Nel 1994 l’area fu dismessa definitivamente. Nel 2000 il Politecnico acquistò dal Comune 91.037 metri quadrati, con diritti edificatori per 180.000 metri quadrati per 24 miliardi e mezzo di lire. Nel 1997 l’accordo di programma subì uno stop per gli alti costi di bonifica e l’area finì nell’elenco dei siti di “interesse nazionale”. Solo nel 2013 il Comune di Milano è riuscito a far declassare il sito a “interesse regionale”, avviando così il percorso di bonifica partito a settembre 2015.

L’area attualmente è inibita al pubblico.

La Goccia - Milano, Bovisa
L'ex gasometro.
La Goccia - Milano, Bovisa
Sullo sfondo, alcuni edifici nell'area interdetta al pubblico.